La catena a rosario o nodo orefice

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Attrezzi necessari:

Pinza a punte tonde e Trancino.

Materiali utilizzati:

  1. Filo di rame colorato
  2. Chiodini
  3. Perle in vetro

In questo tutorial vi faccio vedere come si fa il nodo ad orefice oppure detto anche catena rosario.

La catena a rosario è un classico della bigiotteria fai da te.
La lavorazione non è complessa ma è necessario fare un po’ di pratica per acquisire la manualità necessaria.
Iniziamo col dire che questa tecnica, a rosario o nodo ad orefice, serve per incatenare le perle tra di loro in modo che non si sgancino. Questo viene fatto soprattutto quando si utilizzano perle di un certo valore, o peso e per evitare che l’asola singola si apra si preferisce bloccarle con questa tecnica.

Procedimento:

  1. Con la prima perla vi faccio vedere la chiusura ad orefice se si vuole realizzare un orecchino;
  2. L’ultima perla deve essere montata su un chiodino testa piatta o tonda per creare il pendente.
  3. Si deve infilare il chiodino nella perla poi con l’aiuto della pinza a punte tonde creiamo un’asola e con il restante filo metallico giriamo attorno ad essa per 2 volte.
  4. Tagliamo il filo in eccesso con un trancino e con la pinza a punte piatte spingiamo la parte tagliata verso l’interno in modo che non graffi.

Per creare la catena rosario invece dobbiamo utilizzare il filo di rame:

  1. Dobbiamo prima inserire la perla sul filo, creare un’asola e girare attorno il filo metallico per due volte.
  2. Tagliamo il filo in eccesso con il trancino e con la pinza a punte piatte spingiamo la parte tagliata verso l’interno in modo che non graffi.
  3. Spingiamo su la perla e ricreiamo asola dall’altra parte poi chiudiamo l’asola girando il filo metallico attorno per due volte, tagliamo il filo in eccesso con un trancino e con la pinza a punte piatte spingiamo la parte tagliata verso l’interno.
    Questa è la prima perla per creare la catena rosario.
  4. Tutte le successive hanno l’inizio uguale ma la seconda asola non deve essere chiusa subito perché bisogna agganciare la nostra perla fatta in precedenza.
  5. Quindi inseriamo la perla poi chiudiamo l’asola girando il filo metallico attorno, tagliamo il filo in eccesso con un trancino e con la pinza a punte piatte spingiamo la parte tagliata verso l’interno in modo che non graffi…
    E così per tutte le perle che volete incatenare.

Buon lavoro!

Iscriviti al nostro canale youtube, per ricevere in anteprima tutti i nuovi video-tutorial.

Tutti i i materiali e gli attrezzi utilizzati in questo tutorial sono disponibili nel nostro shop:

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?